domenica 15 gennaio 2017

Quando il BBQ diventa arte, perchè il barbecue non è solamente carne alla griglia!
Data la temperatura artica, abbiamo pensato oggi di sperimentare il "reverse searing": carne cotta prima a bassa temperatura, e solo dopo posta sulla griglia.

Ciò che è importante, per questa tecnica, è la temperatura del forno e della carne: quindi armatevi di sonda, onde evitare di ritrovarvi col bollito!

Noi abbiamo utilizzato un pezzo da 1kg di Angus irlandese, diciamo che la pezzatura è molto importante, non potete usare questa tecnica per cuocere la braciolina o la bistecchina...

Primo step: cottura in forno

Dopo aver asciugato per bene la carne con lo scottex - pratica che dovrebbe essere effettuata sempre e non solo per questo tipo di cottura - porre la stessa sulla griglia del forno. Sul fondo del forno poniamo una teglia con un dito di acqua, volta a mantenere l'umidità. Cuociamo in forno ventilato a 105° fino a quando la carne non raggiungerà la temperatura al cuore di 45°. Non c'è un tempo, dipende dalla pezzatura, dal tipo di carne, dal forno...troppe variabili per indicare una tempistica veritiera!


Secondo step: cottura sul barbecue

Una volta cotta in forno, la poniamo sulla griglia del barbecue e la scottiamo fino al raggiungimento dei 55°: temperatura ottimale per gustare la carne. Durante la cottura la condiamo con sale e pepe, una volta impiattata un filo di olio crudo se desiderato.

Noi ci abbiamo abbinato dei peperoni e un bel bicchiere di Brunello di Montalcino del 2011, buon appetito!


Tagged: , ,